Culacchi Express Lecce PUGLIA

Sand Nativity: nel Salento l’arte è fatta di sabbia | TricaricOvunque

Per il secondo anno, l’associazione cittadina Promuovi Scorrano propone la SAND NAVIVITY: culture di sabbia realizzate grazie al contributo di 8 artisti provenienti da tutto il mondo con la direzione artistica di Leonardo Ugolini.

Dopo il successo della prima edizione, a Scorrano, nel cuore del Salento ci riprovano ed ecco che il presepe diventa un elemento attrattivo come pochi. Due location nel cuore di Scorrano, 1800 quintali di sabbia provenienti da Ginosa in provincia di Taranto, cinque sculture, otto artisti. Il risultato è straordinario. 

Le sculture di sabbia saranno realizzate da: Leonardo Ugolini che cura la Direzione Artistica e da Lucas Bruggemann (Lituania), Mac David (Belgio), Marielle Heessels (Olanda), Sue Mc Grew (America), David Jean Ducharme (Canada), Sudarsan Pattanik (India), Pavel Mjlnikow (Russia).

Presso il Convento degli Agostiniani ed il Museo delle Luminarie la seconda edizione del “Presepe di sabbia” è dedicata agli uomini di buona volontà: tra questi non poteva mancare Mahatma Gandhi, figura celebrata in occasione del 150esimo anniversario della sua nascita, il patrono d’Italia San Francesco e il vescovo salentino Don Tonino Bello.

Una vera e propria arte che è riuscita ad attrarre migliaia di visitatori e curiosi: non si può fare a meno di sorprendersi per la ricchezza di particolari, per le rughe sui volti, per i dettagli minuziosi che non sono stati dimenticati. E quel mezzo, quell’apecar rappresentata in un’opera che trasporta i Re Magi, altri non è che un collante tra i due mondi, un mezzo di trasporto originale che unisce Italia e India.

 

Che belle, le contaminazioni.

 

Written By

Close