ITALIA Toscana TRAVEL

Fondazione Tronci: un patrimonio nascosto quanto immenso | TricaricOvunque

Non ho ancora capito come io ci sia finita qui. Non era previsto, non era calcolato ma qualcosa (o qualcuno) mi ha portata in questo mondo magico. 

Ci apre la porta il Sig. Luigi Tronci, ci guarda e volta le spalle. Con il braccio ci incoraggia ad entrare nella sala. Non facciamo in tempo a guardarci attorno che parte con il primo gong. 

Siamo qui, in questo tempio della musica e degli strumenti musicali a percussione. Un’isola felice e nascosta, nel cuore di Pistoia, capitale italiana della cultura 2017. E dove se non qui poteva vivere Luigi Tronci? Capelli bianchi e bretelle, una cultura immensa, uno spirito invidiabile. “Non perdiamoci in chiacchiere” ed inizia questo viaggio nel tempo e nello spazio con lui, con gli strumenti provenienti da ogni parte d’Italia, con la storia di Puccini. Sì, Puccini.

Se ne va in giro così, Luigi Tronci, tra uno strumento e l’altro, mutandosi in un’enciclopedia narrante e senza tempo. Un racconto trasversale che ti porta ovunque, in giro per il mondo. 

L’obiettivo principale della Fondazione Luigi Tronci è la trasmissione di una cultura musicale alle giovani generazioni attraverso l’interazione con gli strumenti musicali, per questo vengono organizzati laboratori didattici e visite guidate per ogni grado scolastico.

http://www.fondazioneluigitronci.org/

Io non riesco a raccontarvi tutto quello che ho visto o che è stato: sarebbe riduttivo e, onestamente, non ne sarei all’altezza. Io però un consiglio, di cuore, ve lo voglio dare: quando passate da Pistoia, o anche quando non ci passate, andate a trovare il Sig. Luigi. Non ve ne pentirete.

 

Written By

Close